Tradizioni & Sagre

ALCALÀ DE HENARES UNA NOBILE CITTADINA

Alcalà de Henares è una cittadina nobile, e te ne accorgi subito camminando per le strade del suo piccolo centro storico. Sicuramente la sua storia, l’Università, Cervantes fanno molto, ma c’è qualcosa in più. Come accade in certi luoghi, più che plasmati dalla loro storia sembra quasi che quella storia non poteva compiersi in altro luogo se non lì. E questo è quello che si prova ad Alcalà.

Eppure, se dovessi dire la prima cosa che mi viene in mente pensando ad Alcalà per Natale, sono le cicogne. Camminare per quelle viuzze, alzare gli occhi e trovare ogni campanile, ogni torretta, ogni angolo o possibile altura popolata da un troneggiante nido è un incanto! Non è difficile vedere due coppie che si dividono il cornicione di una chiesa. Stanno lì, come se fossero loro le autentiche abitanti del luogo e noi degli ospiti più o meno tollerati. È una sensazione a dir poco fiabesca. Perché Alcalà seppur moderna e quanto mai “cittadina del mondo”, è tuttavia fuori dal tempo. Le giornate scorrono vivaci e calme, non ti annoi mai, in una dimensione urbana assolutamente a misura d’uomo. Alcalà resta un mondo a sé, con una fortissima ed estremamente affascinante identità. Quella realtà mista a sogno, semplice eppure infinita nella sue sfaccettature, che nel Don Chisciotte prende forma, si respira stranamente tutt’ora fra le vie di questa cittadina. Come sia possibile non lo so.

Non poteva che essere lì, tranquillamente visitabile, la casa di Cervantes. La vicinissima Madrid, con tutto il suo meraviglioso sfavillio e la sua regalità che traspare ad ogni angolo di strada, tuttavia non riesce ad oscurare il fascino di Alcalà. Il suo corso principale, con i portici in legno e le facciate antiche, ti porta in una Spagna fiabesca. La statua di Don Chisciotte, a cui ti puoi abbracciare seduto su di una panchina, è quella di un vecchio amico che vigila sorridente sui passanti. E quanti! Fino a notte alta quel corso risuona di passi, fra un ristorantino, un bar e un negozietto. A Natale poi è uno spettacolo! La piazza sembra un carillon e la sfilata nel giorno de Los Reyes è magnifica: una tradizione viva e decisamente trascinante. Tutta la città appare abbellita con eleganti luci natalizie, e citazioni letterarie dei principali scrittori premiati con il “nobel” delle lettere spagnole, il premio Cervantes.

L’autore Nicola Pidelli

Romano DOC, viaggiatore instancabile, curioso per natura, innamorato di un paese: la Spagna, impegnato con una città: Madrid.  Amo la calma effervescente tipica spagnola, oggi non saprei più rinunciarvi.

Condividi questo articolo