CINZIA MARZO

Barcellona

Sono laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche, con un Master in Advanced International Studies. Ho studiato e lavorato per diversi anni all’estero, in Tunisia, Francia, Australia, e viaggiato in tutto il mondo.

Parlo cinque lingue, ma spero di impararne altre. Mi sono sempre occupata di marketing e di organizzazione di eventi, ma il mio interesse per la storia dell’arte e le culture mi ha portata a conoscere e mantenere nel tempo, contatti utili alla mia crescita personale, oltre che intellettuale, e a scrivere tre romanzi e numerosi articoli.

Sono un’autodidatta e la mia seconda passione, dopo il viaggio, é la scrittura. Amo inoltre la letteratura, il cinema, il teatro, le escursioni in montagna e i cammini. Ne ho percorsi diversi, da Santiago, a Sant’Agostino, al Coast 2 coast, alla via Francigena.

Il turismo che cerco di praticare e di promuovere é, infatti, prevalentemente culturale e sostenibile.

Cosa mi ha portato in Spagna

Sono giunta in Spagna per caso. È un Paese che mi ha sempre affascinata per la sua storia ed i suoi contrasti. Conoscevo già approfonditamente Andalusia, Castiglia e Leon e Galizia, ma poco la Catalogna.

Ho sostenuto un colloquio a Barcellona qualche anno fa, nel mese di marzo, un venerdì mattina. Lavoravo ancora a Milano, ma avevo voglia di cambiare aria. Quindi ho approfittato del weekend libero per visitare anche il museo Dalí.

A Figueras, sempre per caso, ho conosciuto una guida turistica catalana in visita con il suo gruppo di iraniani, e da quel giorno, non mi fermo più. Io e Lluís abbiamo percorso in lungo e in largo tutta la Catalogna, dai Pirenei alla costa, esplorando ogni angolo nascosto di questa regione meravigliosa, assaporando i suoi cibi, i vini, frequentando festival ed eventi.

Così la mia passione si é trasformata in un blog e il mio blog in una professione. Attualmente stiamo cercando, con una rete di guide ufficiali, di realizzare dei percorsi turistici “alternativi” per italiani e spagnoli, sia in Catalogna che nel Sud Italia (io sono pugliese) e il nostro progetto ci sta permettendo, oltre a scoprire nuovi luoghi, di approfondire numerose tematiche.

Siamo in contatto con medievalisti lucani, esperti della grecìa salentina, studiosi dell’ebraismo catalano e specialisti del Modernismo. Ma la nostra ricerca non si limita alla storia e alle tradizioni. Per noi il Viaggio é sinonimo di cambiamento. Ecco perché il nostro progetto si chiama MotiBarna…

Qualcosa di più profondo della semplice curiosità ci spinge a viaggiare.

Ultimi articoli

Guardando Barcellona con gli occhi di Manolo – Turó de la Rovira, terrazza della città

Spain: the land where a friendship never ends

Se l’uovo balla, noi teniamo il tempo!

Poblenou: Incanto o magia?