claudia-ferranti

CLAUDIA FERRANTI

Madrid

Sono un’attrice professionale, presentatrice e ballerina di flamenco romana, che vive a Madrid da 7 Anni. La prima volta che ho conosciuto la Spagna e’ stato nel 2006 a Cádiz, io ero la prima Erasmus italiana. Mi integrai con gli gitani e imparai l’arte del flamenco. Il mio accento e’ talmente andaluso che mi confondono con una gaditana.

Qualche anno dopo, nel 2013 andai a Madrid per presentare un programa di televisione che andava in onda in diretta per l’Italia, ma si registrava negli studi di Madrid. E cosí ho deciso di rimanere a vivere qui. Laureata in drammaturgia teatrale, oggi lavoro in Spagna come attrice di televisione, teatro e cinema.

Cosa mi ha portato in Spagna

La Spagna mi ha dato la libertà di essere come sono. In Italia lavoravo nella moda, e per me era molto importante l’estetica. Grazie alla Spagna sono riuscita a non giudicarmi e a tirare fuori la miglior parte di me stessa: la spontaneità. In Spagna sto anche imparando a non essere maschilista e aprire la mia mente. Qui hanno un altro modo di vivere, sarà che hanno avuto la dittatura fino a poco tempo fa, e si godono ogni giorno come se fosse l’ultimo. La cultura delle tapas poi, o della birra dopo il lavoro, ti porta a socializzare di più e a condividere i tuoi successi e i tuoi dispiaceri con i tuoi colleghi di lavoro, sentendoti meno sólo.

Gli spagnoli quando hanno un problema non si lamentano solo, ma scendono in piazza e passano all’azione. Da quando vivo qui sono un’italiana differente. E devo aggiungere, che gli italiani in Spagna sono persone meravigliose, che conservano la loro cultura e il buon gusto, ma si sentono liberi, sono aperti di mente e tolleranti. La nostalgia delle radici Italiane o la sindrome del viaggiatore eterno e’ un qualcosa che ci accomuna a tutti, per questo attraverso il mio talento, sono sempre alla ricerca di nuovi progetti audio-visuali e teatrali che possono creare un ponte con il mio paese e la mia lingua, ed il paese che ho scelto per vivere.