ILARIA DOT

Málaga

Laureata in giornalismo, twittera incallita e copywriter stressata, scrivo dacché ne ho memoria e non potrei farne a meno. Vivo in una casa con le pareti fucsia da dove racconto le mie avventure a Málaga su un blog.

Espetos, concerti ed abiti flamenchi sono la mia ricetta per la felicità.

Cosa mi ha portato in Spagna

Inizialmente, l’Erasmus. La lotteria delle convenzioni tra Università mi portò a Málaga nel 2008. Era una città in potenza, molto diversa da com’è oggi, ma me ne sono innamorata alla follia.
Trascorsi i 9 mesi canonici sono tornata in Italia con la promessa che un giorno mi ci sarei ri-trasferita. Nel 2016, dopo otto anni passati a tornarci a cadenza regolare e a sentire come il cuore si spezzava ogni volta che salivo sull’aereo del ritorno, ho fatto il grande passo. L’unico rimpianto è di aver aspettato tanto.

Ultimi articoli

Fuori Málaga: escursione ad Álora

Come ho vissuto la notte di San Juan a Málaga

4 mostre da non perdere questa primavera a Málaga