NANCY AIELLO

Siviglia

Umanista passata al marketing digitale, se non sono online è solo perché sto dormendo. Testa italiana, cuore andaluso e stomaco abruzzese.

Buona forchetta per vocazione, cinefila a tempo perso, melomane a tempo pieno, tanto che vivrei in un festival indie. Il mio sogno? Ricorrere tutta Spagna di festival in festival.

Cosa mi ha portato in Spagna

Nel 2013, una tesi sull’ Inquisizione Spagnola mi regalò un erasmus all’orilla del Guadalquivir. El duende sevillano mi conquistò fin dal primo tapeo per Santa Cruz, la semana santa mi sconvolse e per la feria de abril ero ormai completamente innamorata. Mi ci sono voluti 3 anni per fare il grande passo, ma finalmente nel 2016 mi trasferii a due passi dalla Macarena.
Anche se oggi vivo a Malaga per lavoro, mi divido tra la Costa del sol e la capitale andalusa. Vi è mai capitato di ridere senza motivo per strada? A me sì, ogni volta che passeggio per Siviglia.

Ultimi articoli

Vi racconto il mio “inception”: Siviglia e i miei 6 anni d’amore