VALERIO RANIERO MEOLI

Barcellona

Hola a todos!
Sono uno studente del master di ingegneria all’Universitat di Barcelona e il mio hobby preferito è raccontare ciò che vedo, sento e vivo.

Sin da piccolo amavo apprendere culture nuove imparando diversi modi di vedere il mondo attraverso lenti sempre più colorate. E sarò sincero sempre!
Spesso immagino le città come una persona da poter conoscere con cui poter parlare e stavolta sono pronto ad ammetterlo: mi sono innamorato dal primo giorno che vivo in Spagna.

Non mi dilungo e se ci sarà modo, vi racconterò la nostra storia d’amore!

Cosa mi ha portato in Spagna

Non ci crederete ma ve lo devo raccontare. Era il lontano 2011, vacanza con gli amici a Barcelona e per la prima volta il mare, silenzioso, mi sussurrò un segreto bagnando le spiagge della Catalogna.

Lo ammetto, forse ero un po’ “borracho” , come si dice qui, però ricordo bene che mi disse: “un giorno vivrai qui ma ancora non lo sai”. Ed eccomi qua! Travolto da un insieme di energie che ti riempiono l’anima e il corpo trovando un equilibrio tra mare o montagna, tra modernità e opere architettoniche uniche anche lontano dal caos turistico di una delle città più all’avanguardia tra innovazione e tecnologia.

Il grande Antonio Gaudí diceva che “La bellezza è lo splendore della verità: siccome l’arte è bellezza, senza verità non c’è arte.”

E posso giurarlo! Barcelona è la culla di un’arte che va al di là del tempo e che ti immerge in un vento di libertà tra le più affascinanti opere del mondo.

La vita qui è sempre così viva sia di giorno che durante la notte dove, chiuse le saracinesche dei musei e le porte della Sagrada Familia, la città si scatena e ti travolge in una sbalorditiva vita sociale, aperta di mentalità e senza forme di giudizio.

Ognuno è libero di sperimentare il proprio piccolo mondo caotico dando un significato profondo e colorato al proprio essere.

Insomma, si notano le scocche rosse? . Barcelona è una città tra sogno e realtà e viverli entrambi è un’emozione unica.